Teatro nel Bicchiere Festival X edizione

Spettacoli Teatrali da domenica 1 a mercoledì 4 agosto 2021

Il Festival inaugura con BACCANTI (I giorno) all’Anfiteatro del Parco Archeologico di RoselleC’è un Luogo che è quello del mito e della tragedia, questo Luogo c’è ma è difficile da raggiungere. Se questo luogo esiste, allora esiste anche un Tempo, difficile da afferrare da quel treno in corsa che oggi il tempo stesso è divenuto. Si entra nel mito quando si entra nel rischio, e il mito è l’incanto che in quel momento riusciamo a far agire in noi. Un vincolo magico che ci stringe insieme. 

PEZZO ORBITALE (II giorno) è un happening fisico, un esercizio di ascolto tra voce, corpo e musica. La risoluzione avviene attraverso l’incontro. Bernardo Soares, alter ego di Fernando Pessoa nel “Libro dell’inquietudine”, è il personaggio che assiste alla mutazione della città nella quale si trova, cerca di interpretarne i cambiamenti, si lascia emozionare da quello che vede, e quelle immagini gli parlano nel profondo, modificano il suo stato d’animo fino a portarlo in un continuo dialogo tra inquietudine e pacificazione, alla ricerca di uno stato di grazia, intimo e necessario. E all’improvviso non sei più tu che decidi, molli gli ormeggi e ti fai trasportare in balia di una sensazione chiara. Qualcuno lo chiamerebbe stato di grazia. Dedicato a chi cade perché il nostro cadere sta alla base della variabilità, tenendoci al sicuro da un’omologazione imbarazzante.

U-MANI (III- IV giorno) uno spettacolo ispirato a “Il bambino senza televisione” di Luana Vergari che parla di immaginazione, sferzando una critica artistica allo schermo, elemento imprescindibile della vita delle nuove generazioni e non solo. Lo spettacolo è concepito per mostrare al contempo l’illusione e il trucco che la determina. 

SCANSANO EVENTI TEATRALI E MUSICALI DA GIOVEDì 5 A SABATO 7 AGOSTO 2021

In solitudine, VEDI ALLA VOCE ALMA (V giorno) è un flusso di coscienza che prende vita nella rarefatta dimensione di una stanza, un personaggio femminile viene inseguito, smontato, in un viaggio tra uomo e donna, tra lo struggimento d’amore e il tempo dell’attesa. Tenuto in vita da un filo sottile, il filo di un telefono (come è stata per noi tutti in questo ultimo anno). Il monologo debutta nel 2018 al Fringe Festival di Edimburgo, accolto dai critici con una pioggia di  stelle. 

MOOD SERATONA è una chiacchierata musicale, in cui gli arrangiamenti diventano situazioni che creano continuità nell’amicizia dei tre giovani musicisti. Le sonorità dei discorsi musicali spaziano tra Funk, Blues, Afro e Dance. Una serata che ha voglia di essere vissuta, passando dallo spazio opprimente delle mura domestiche, alla celebrazione della ritrovata vita comunitaria nel luogo aggregante e simbolico della piazza.

Una festa che si rinnova nei colori di VARIETÀ TACCO 12 (VI giorno) una caleidoscopica serata di teatro, cabaret e performance, tra numeri musicali e divagazioni scanzonate, a sorpresa nel grande finale appariranno i partecipanti al laboratorio, trasformati in  Drag Queen, nuove rappresentazioni di loro stessi che vogliono calpestare il passato e spolverare un po’ di brillantini sul futuro o negli occhi del pubblico. 

HUMMING LUCIANO (VII giorno) tributo a Berio è un Live-set elettroacustico e un’installazione sonora diffusa, progettata per un contesto spaziale aperto alle interferenze del paesaggio sonoro e alle scelte e inclinazioni estetiche degli ascoltatori, i quali hanno la possibilità di interagire con la performance attraverso l’ascolto simultaneo di materiali preregistrati e resi fruibili attraverso codici QR, da cercare lungo il percorso tra le vie del Centro Storico. 

MARY’S BATH (VII giorno) è uno studio sospeso fra terreno e divino. Mary ci invita a guardarla da vicino, a condividere con lei la paura e la verità del divenire. Mary’s Bath è anche una riflessione sul concepimento. La maternità come scelta o accettazione. La relazione d’amore come legame naturale, o come sentimento da modellare in base allo sguardo degli altri. Da qui un interrogativo sulle aspettative a cui la società ci sottopone, e sul come decidiamo di assecondarle o trasgredirle.

DOMENICA 8 AGOSTO 2021 – ULTIMO GIORNO DEL FESTIVAL

Dopo la riflessione sul tema dell’Annunciazione portata avanti in Mary’s Bath, GABRIEL (VIII giorno) indaga la poliedrica figura del Messaggero, l’Arcangelo Gabriele resta in bilico fra divino e umano, fra ermetico e limpida dichiarazione.

In uno STATO DI GRAZIA (VIII giorno) due figure si dedicano alla ricerca di un dialogo differente con la gravità, di una nuova grammatica del movimento e di un modo unico di raccontare storie, volando con leggerezza. Un percorso allegorico verso la luce che avrà continuità nella prossima edizione del Festival che sarà inaugurata dalla Collettiva d’Arte Contemporanea Rinascimento Rurale che avrà luogo a marzo 2022.

Programma Teatro nel Bicchiere 2021
Top of the page